Non tutti sanno che il fegato è uno degli organi più importanti del nostro corpo: basti pensare che possiamo vivere senza cistifellea e persino senza stomaco, ma non senza fegato.
Il nostro fegato, infatti, svolge:
Funzione di ghiandola, attraverso la secrezione di numerose e importanti sostanze come ad esempio la bile
Funzione principale di “filtro” dell’organismo, attraverso la depurazione del sangue che, ricco di sostanze nutritive, giunge in quest’organo per essere “ripulito” delle sostanze tossiche e degli stessi nutrienti metabolizzati proprio in quest’organo per essere utilizzati altrove.


Il fegato è l’organo umano più voluminoso, oltre ad essere la ghiandola del corpo più grossa. Del peso di circa 1,5 kg, è costituito dagli epatociti e da pochi altri tipi cellulari e possiede elevate capacità di autorigenerazione dovute alla capacità di alcune cellule endoteliali in esso contenute di produrre molteplici fattori di crescita. Inoltre quest’organo è tra i più irrorati di sangue nel nostro organismo (circa 1,5 l/min), proprio in virtù delle sue proprietà di “filtrazione” delle sostanze presenti in circolo.

Vista l’importanza che la funzionalità epatica ricopre nel nostro corpo, favorirla è essenziale per proteggere il benessere dell’organismo. Alcuni vegetali, come ad esempio il carciofo, oltre a favorire la funzionalità digestiva, aiutano anche quella epatica.

Un fegato, tante funzioni!

Il suo ruolo principale è quello di garantire l’omeostasi di proteine, carboidrati e soprattutto lipidi, tanto che le cellule che compongono quest’organo (epatociti) presentano caratteristiche peculiari come l’elevato numero di mitocondri. All’interno di queste cellule avvengono diverse attività che nell’insieme determinano la cosiddetta funzionalità epatica, che comprende:

  1. Il metabolismo dei lipidi, in termini di sintesi dei trigliceridi, acidi grassi, lipoproteine, sintesi dei fosfolipidi delle membrane cellulari, sintesi ed escrezione del colesterolo attraverso la bile. È infatti proprio nel fegato che viene sintetizzato il colesterolo, sostanza essenziale nel nostro corpo soprattutto per la sintesi degli ormoni, e i trigliceridi, altrettanto importanti come fonte energetica cellulare.
  2. ll metabolismo degli zuccheri, in termine di sintesi e scissione di questi. In particolare è responsabile della gluconeogenesi, ovvero la sintesi del glucosio indispensabile per nutrire le cellule del corpo umano.
  3. Il metabolismo di vitamine come la B12 e la funzione di deposito di minerali come il ferro e il rame.
  4. Il metabolismo dei sali biliari necessari alla digestione dei grassi e al loro assorbimento nell’ intestino.
  5. Il metabolismo dei pigmenti biliari, come la bilirubina, che dona la tipica colorazione alla bile.
  6. La disintossicazione del sangue, attraverso la filtrazione ed escrezione di sostanze chimiche, alcol, veleni e tossine e farmaci, la trasformazione di composti nocivi per l’organismo in composti innocui e facilmente metabolizzabili (ad esempio la trasformazione dell’ammoniaca in urea), e la scomposizione/distruzione di sostanze una volta che queste hanno esaurito la loro funzione, come nel caso dell’emoglobina. È tra le funzioni più importanti del fegato e avviene grazie alla presenza di particolari enzimi (transaminasi) presenti soprattutto a livello dei mitocondri degli epatociti.
  7. La produzione di fattori della coagulazione come il fibrinogeno e la trombina.
  8. La sintesi di globuli rossi nel feto nei primi tre mesi di gravidanza, in attesa dello sviluppo completo del midollo osseo responsabile di questa attività.


L’ incredibile capacità di metabolizzazione e trasformazione delle sostanze chimiche del fegato viene ampiamente sfruttata per introdurre nel nostro corpo farmaci che possono liberare i propri principi attivi proprio grazie all’azione di quest’organo. Tuttavia, a causa del suo ruolo primario in tale tipo di metabolismo, è un organo particolarmente esposto ai possibili effetti tossici di tali