La soluzione per tutti…

L’importanza che ricopre l’esercizio fisico nel mantenimento del benessere del nostro organismo e come rimedio naturale contro colesterolo e trigliceridi è ormai accertato. Spesso però molti di noi sono soliti non praticare attività fisica regolarmente, a causa di una eccessiva pigrizia o dei troppi impegni lavorativi che sembrano non lasciare il tempo neppure per una camminata veloce all’aperto o un’oretta di palestra sotto casa.
La soluzione a questi problemi in realtà esiste e rappresenta un incentivo in più per mantenerci in forma ma soprattutto in salute: il fitness home made, ovvero “fitness in casa”.

Gli esercizi che possiamo fare in casa per tenerci in allenamento sono adattabili a tutti i fisici e tutte le età, in termini di tempo e intervalli di esecuzione e soprattutto intensità dello sforzo fisico. Solitamente si consiglia di svolgere questi esercizi almeno 3 volte a settimana con una durata della sessione di 30 minuti circa. Basta solo un po’ di costanza e buona volontà e il nostro cuore ne trarrà certamente benefici.


Ricorda sempre che ogni sessione di allenamento deve terminare con un salutare stretching in grado di rilassare i muscoli posti in tensione. Associamo inoltre all’esercizio fisico una dieta equilibrata che eviti un apporto di colesterolo “cattivo” attraverso alimenti poco salutari. Infine, per rendere il più possibile ottimale l’azione dell’esercizio fisico combinato alla giusta alimentazione sul controllo del colesterolo, è consigliato il consumo di integratori naturali che favoriscano il metabolismo lipidico e la regolazione del colesterolo a livello epatico.

6 esercizi per il tuo benessere

1. Jumping Jack

Tra gli esercizi che possono essere svolti a tutte le età e che ci aiutano a mantenere il nostro benessere nel tempo, vi è sicuramente il Jumping Jack. Si tratta di un esercizio molto semplice che consiste nel saltare divaricando le gambe e contemporaneamente portando le braccia perpendicolari al corpo, il tutto partendo dalla posizione eretta. Questo esercizio può essere ripetuto per circa 20-25 saltelli: oltre a farci consumare calorie aiuterà anche la nostra coordinazione e il nostro equilibrio.

2. Torsioni con i pesi o con la sbarra

Questo esercizio molto semplice e tranquillo ci aiuta a tenere in movimento i muscoli dell’addome e dei fianchi, oltre a favorire il controllo della respirazione. L’esercizio prevede una torsione laterale con piegamento sui fianchi e mantenimento del busto frontale, sia a corpo libero che con pesi o sbarra. Si tratta di un esercizio che può aiutarci a rendere più elastica la colonna vertebrale senza affaticarla troppo.

3. Spine Twist

Questo esercizio di pilates da svolgere sul tappetino ricorda molto gli esercizi di base dello yoga. Una volta che ci siamo seduti a terra a gambe intrecciate, apriamo le braccia verso l’esterno; dopo aver inspirato profondamente, cominciamo la torsione del busto verso destra espirando lentamente. Una volta che siamo tornati nella posizione frontale, possiamo ripetere l’esercizio allo stesso modo. Facciamolo per circa 20 volte (10 torsioni per lato).

4. Addominali

Se non siamo troppo in là con l’età qualche sessione di addominali fa al caso nostro per consumare ancora più calorie! Esistono diversi metodi per svolgere questo esercizio che variano per tipologia di muscoli addominali sollecitati (fascia inferiore, mediana, superiore) e intensità dello sforzo. Gli addominali più “soft” ma comunque efficaci per tenersi in allenamento sono quelli in cui possiamo adagiarci sul tappetino o sulla panca con le gambe piegate e fletterci per tornare in posizione seduta tirando su il busto con le braccia tese in avanti. Queste ultime ci faciliteranno nella spinta. Eseguiamo questo esercizio dalle 10 alle 15 volte.

5. Squat

Gli squat sono tra gli esercizi più efficaci per mantenere in allenamento i muscoli dell’interno cosce e dei glutei, oltre ad essere molto utili per bruciare calorie e mantenerci sani. Bisogna però fare attenzione all’esecuzione onde evitare che movimenti errati possano diventare rischiosi per le articolazioni e i muscoli. Per eseguirli basta posizionare le gambe leggermente divaricate a larghezza delle spalle, con i piedi semi paralleli tra loro (le punte devono essere leggermente rivolte verso l’esterno). Cominciate a scendere verso il basso mantenendo la schiena dritta, perpendicolare al suolo e piegando le ginocchia solo quando il muscolo posteriore della coscia sarà ben teso. A questo punto fate finta di dovervi sedere su uno sgabello, fino a raggiungere una posizione seduta senza scendere con il sedere sotto il piano delle ginocchia. Risollevatevi tenendo la schiena dritta e spingendo con i muscoli delle cosce. Eseguite questo esercizio per 10 volte. Se avete difficoltà con i piegamenti appoggiatevi ad una parete; se invece volete intensificare l’allenamento, utilizzate la palla medica, portandola al vostro petto quando scendete verso il basso, e sollevandola sopra la testa quando risalite.

6. Push up facilitati

Con questa parola, che significa letteralmente “spingersi su”, si indicano tutti quegli esercizi che prevedono i classici piegamenti delle braccia. I push up possono essere svolti in molti modi diversi ma quelli con le ginocchia a terra sono indicati per tutte le età e ci permettono di ottenere lo stesso effetto sui muscoli delle braccia, dei pettorali e delle spalle. Una volta posizionati sul vostro tappetino in posizione di quadrupedia, posizionate le mani allineate alle spalle, e le ginocchia allineate alle anche. Inspirando, piegate le braccia e scendete avvicinando il busto al pavimento, cercando di mantenerlo il più allineato possibile con la testa. Espirando, fate il movimento contrario e, stendendo le braccia, salite tornando in posizione di partenza. Fate 10 piegamenti prima di riposarvi.